A chi si rivolge

A famiglie in situazioni di disagio e fragilità nelle relazioni intergenerazionali con al centro il minore:

  • Famiglie “pro sociali”, già attive e/o potenzialmente
    disponibili a condivisione e supporto ad altre famiglie;
  • Imprese;
  • Enti e associazioni di volontariato, di solidarietà sociale, della cooperazione;
  • Amministrazioni locali/enti pubblici;
  • Fondazioni bancarie, di impresa, di comunità, di scopo

 

richiedi informazioni